• Coronavirus, Binetto: i positivi Covid19 salgono a 26 (agg.16/01/2021)

    Sabato 16 Gennaio 2021 19:55
  • Coronavirus, Grumo Appula: salgono a 116 i positivi Covid-19 (agg.15/01/2021). Comunicato del Sindaco

    Sabato 16 Gennaio 2021 19:51
  • Grumo Appula: sospensione fino al 22 gennaio attività didattiche in presenza al plesso Devitofrancesco

    Sabato 16 Gennaio 2021 19:44
  • Scuola, Emiliano emana ordinanza valida sino al 23 gennaio

    Sabato 16 Gennaio 2021 11:22
  • Nel barese risveglio quasi a 0°C, possibile prima neve stagionale nella serata di sabato 16 gennaio 2021

    Sabato 16 Gennaio 2021 10:54
  • Puglia, da domenica 17 gennaio 2021 ARANCIONE: ecco cosa si può fare e cosa è invece vietato

    Sabato 16 Gennaio 2021 10:38

ALTRE NOTIZIE:     Binetto      Bitetto      Modugno      Toritto

Segui Redazione Online Network su Facebook


Autocarrozzeria-Palmadessa

Cell: 324.5986467

Autocarrozzeria Palmadessa

RACCOLTA DIFFERENZIATA

G R U M O  A P P U L A

(esposizione mastelli tra le 5:00
e le 8:00)
Differenziata Grumo Appula

B I N E T T O

(esposizione mastelli tra le 19:00
e le 23:00)

IN VIGORE DAL 30/10/2016

Autocarrozzeria Palmadessa

RIFIUTI INGOMBRANTI
CHIAMARE:
GRUMO A. 800.036.459
BINETTO
800.999.531

Binettonline.it

Farmacie Grumo App.

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 
Home Notizie Grumo Appula: adeguamento indennità, Comunicato del Consigliere di minoranza Francesco Rutigliano

Grumo Appula: adeguamento indennità, Comunicato del Consigliere di minoranza Francesco Rutigliano

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Online Network    Lunedì 30 Novembre 2020 21:08

A seguito dell'approvazione in Consiglio Comunale della variazione del Bilancio di Previsione 2019-2021 e del punto relativo all'adeguamento delle indennità degli Amministratori, giunge in Redazione e pubblichiamo il Comunicato a firma del Consigliere di minoranza, Francesco RutiglianoPer qualsiasi Comunicato stampa, ricordiamo l'indirizzo e-mail della Redazione: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

NON FACCIAMO CHIAREZZA, MA DICIAMO LE COSE COME SONO ANDATE!

Al fine di partecipare al consiglio comunale del 27.11.2020 i Consiglieri hanno ricevuto la convocazione per mezzo di diverse PEC del 21.11.2020. All’interno delle PEC, oltre la convocazione ci sarebbero dovute essere state tutte le informazioni utili ad esprimere il voto su ogni elemento presente all’ordine del giorno.

Tuttavia, in barba al regolamento comunale, che prevede che i documenti a disposizione dei consiglieri devono pervenire 5 giorni prima del consiglio, per quanto concerne il punto 4, ossia, VARIAZIONE GENERALE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2019-2021, ai consiglieri non era stato consegnato alcun documento che permettesse di conoscere quali fossero le voci da variare nel bilancio, se non la sola proposta di delibera da sottoporre al voto, senza allegare le voci di bilancio da modificare!

Per sanare questa mancanza, sia la Consigliera

Michela Tetro

, che il Consigliere Giuseppe Antonelli, sono andati presso gli uffici comunali per ricevere copia delle voci di variazione di bilancio da discutere.

Solo dopo la richiesta fatta dai due Consiglieri di opposizione, questi hanno ricevuto la copia dello stralcio di bilancio da sottoporre a votazione.

Ricevuta tale documentazione, pochi giorni prima del consiglio, l’opposizione ha potuto rilevare che, inserita nella variazione di bilancio finalizzata a versare nelle tasche degli agricoltori di Grumo i rimborsi rivenienti dal Decreto Ministeriale del 12 giugno 2019, per la gelate 2018, soldi già versati dalla regione nelle casse Comune di Grumo, c’era anche la proposta di ADEGUAMENTO degli emolumenti del Sindaco e della Giunta, secondo il D.M. 119/2000.

Acquisita tale documentazione, in tutta fretta, poche ore prima del Consiglio, il Consigliere ANTONELLI preparava un emendamento teso a reindirizzare i soldi messi a bilancio per l’ADEGUAMENTO delle indennità della Giunta, cercando di spostare tale capitolo di bilancio verso spese utili alla cittadinanza.

Entrati in aula per la prima volta sentiamo parlare di quanti siano i soldi impegnati per ADEGUARE le indennità della giunta:

SINDACO € 2.788,87, indennità del Sindaco uscente € 1.500,00 (per il Sindaco a pieno servizio senza aspettativa di lavoro dipendente);

VICESINDACO € 1.394,43 indennità del Vicesindaco uscente € 825,00 (per il Vicesindaco a pieno servizio senza aspettativa di lavoro dipendente);

ASSESSORI € 1.254,99 indennità degli assessori uscenti € 675,00 (per assessori a pieno servizio senza aspettativa di lavoro dipendente).

Orbene, l’art. 82 comma 1 del TUEL (Testo Unico Enti Locali) stabilisce che l’indennità di funzione è dimezzata per gli amministratori, già lavoratori dipendenti, che non abbiano richiesto l’aspettativa.

Di tale articolo, nel capitolo di spesa messo a bilancio per le indennità, non si è tenuto alcun conto, se non quanto riportato nella nota 14.514 della responsabile del servizio finanziario, non presente agli atti consegnati ai consiglieri, nella quale si legge:

“si evidenzia che si è in procinto di acquisire le informazioni ufficiali relative alla posizione lavorativa o meno degli amministratori.”

Proprio perché il Sindaco non ha alcuna intenzione di mettersi in aspettativa da proprio lavoro e quindi, continuare a ricevere il pagamento dalla ditta presso cui è impiegato, la sua indennità sarà pari a € 1.394,43, cosi come disposto dalla Legge, cosi come saranno dimezzati tutti gli emolumenti dei membri della giunta che non richiedono l'aspettativa, salvo rimborsare i loro datori di lavoro ogni qualvolta essi chiederanno permessi per adempiere agli obblighi di mandato. Il che significa, che il denaro che probabilmente verrà sborsato dal Comune sarà ben oltre la cifra preventivata per le indennità di Giunta.

QUINDI, COSA SUCCEDERA’?

Una volta acclarata quale sia la posizione lavorativa di ogni singolo elemento della giunta, il plus valore destinato a bilancio per le indennità non riscuotibili dal sindaco, vicesindaco ed assessori, per quanto da loro dichiarato, sarà devoluto in beneficienza.

C’è un piccolo particolare, la beneficienza non sarà fatta con i loro soldi, bensì con i soldi destinati al loro emolumento, che questi non potranno incassare per legge, ma che il comune dovrà comunque tenere di conto nel proprio bilancio, ma destinarli in beneficenza secondo la volontà del singolo componente della giunta.

Quindi la beneficienza verrà fatta con i soldi dei cittadini di Grumo, ma indirizzata dal Sindaco, Vicesindaco e Assessori secondo il loro insindacabile giudizio.

P.S.L’astensione dei consiglieri di maggioranza non li ha resi immuni, ma complici. Infatti se questi avessero votato a favore dell’emendamento proposto dalla minoranza, ciò non avrebbe portato ad una crisi istituzionale, poiché trattandosi di emendamento di una sola voce posta a bilancio, si sarebbe salvaguardato il versamento dei fondi da destinare agli agricoltori, ma avrebbe reindirizzato i fondi per l’aumento delle indennità dei componenti della giunta!

 
 



 

 

 

Share
 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Grumonline.it" (clicca qui).

DEMOIL CARBURANTI

demoil

REDAZIONE ON LINE

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA

TRA INSODDISFAZIONE ED INVENZIONE
di Alessandro Fariello
Sulle ali della Libertà

Grumonline.it