clicca per info
  • GRUMO APPULA: A 'CASINA MURGECCHIA' PREZZI SPECIALI PER PRANZO, CENA E PER PERNOTTAMENTI IN ALBERGO

    Martedì 16 Settembre 2014 13:23
  • GRUMO APPULA: LUNEDI 22 SETTEMBRE RACCOLTA DI BENI DI OGNI GENERE DA DESTINARE ALLE FAMIGLIE BISOGNOSE

    Martedì 16 Settembre 2014 07:54
  • GRUMO APPULA: MARTEDI 16 SETTEMBRE SPETTACOLO MUSICALE "SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE"

    Martedì 16 Settembre 2014 07:44
  • GRUMO APPULA: VENERDI 19 SETTEMBRE COMMEDIA MUSICALE "PER FARE L'ARCA CI VUOLE IL LEGNO" IN PIAZZA DELLA LIBERTA'

    Lunedì 15 Settembre 2014 08:35
  • GRUMO APPULA: COMUNICATO DI "SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA' - CIRCOLO PEPPINO IMPASTATO"

    Domenica 14 Settembre 2014 10:01
  • GRUMO APPULA: IL SINDACO D’ATRI SI SCHIERA CON EMILIANO NEL P.D.

    Venerdì 12 Settembre 2014 08:37

ALTRE NOTIZIE:     Binetto      Bitetto      Modugno      Toritto

World Car - Toritto

WORLD CAR

Stella Revisioni-Officina

Nicola Stella - Revisioni - Elettrauto

Autocarrozzeria-Palmadessa

Autocarrozzeria Palmadessa

Raccolta Differenziata

Autocarrozzeria Palmadessa

Riceviamo-pubblichiamo

Binettonline.it

Farmacie Grumo App.

Realizzazione siti web

Vai su WebInvent

FRATRES - DONATORI DI SANGUE

Scritto da Francesco DAmato    Giovedì 19 Febbraio 2009 18:55

 

 
alt

C’E’ CHI HA LA SOLIDARIETA’ NEL SANGUE E CHI HA BISOGNO DI SOLIDARIETA’ E DI SANGUE. DIVENTA DONATORE ABITUALE.

Prossima giornata di raccolta: 21 marzo 2010 presso l'Ospedale di Grumo Appula

 

Per qualsiasi informazione, potete contattare la Fratres di Grumo Appula e Binetto, ai seguenti recapiti:

tel: 327.5491394
mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
web:
www.fratres.org   -  www.giovani.fratres.org  -  www.grumonline.it consultando l'apposita vetrina dedicata

GIORNATE DI RACCOLTA PRESSO L'OSPEDALE DI GRUMO APPULA:
28/09/09  -  25/10/09  -  06/12/09 -  21/03/2010

Di seguito viene riportato un breve vademecum contente una serie di informazioni utilissime per tutti coloro che, speriamo in tantissimi, vogliano effettuare una donazione.
 
alt

 




CHI SIAMO
 
La Fratres è una delle quattro più importanti associazione di donatori di sangue riconosciute dal Ministero della Salute; nasce in Italia, a Lucca, come Ente morale nel 1971 ed opera con l’obiettivo di venire incontro alla crescente domanda di sangue ed emocomponenti. La Fratres sensibilizza la popolazione italiana alla donazione del sangue, si fa carico di contattare le strutture trasfusionali e stabilisce i tempi e i modi di raccolta, organizza iniziative di socializzazione e promuove campagne di informazione sui temi della donazione, aiuta gli altri a superare eventuali resistenze e diffidenze poiché, in realtà, donare è un gesto semplice, generoso e privo di ogni pericolo.
 
La Fratres ha ispirazione cristiana ed è presente in molte regioni, con una struttura capillare sul territorio nazionale.
 
Anche a Grumo è presente da oltre 25 anni una sua delegazione,  creata nel lontano 1981, dopo ben 25 anni di onorato servizio, continua ad operare sul territorio del nostro paese e nella vicina Binetto.
Il numero dei soci donatori, nel corso degli anni, è andato via via incrementandosi; attualmente gli iscritti sono 625, ma ovviamente non tutti attualmente attivi, per via di sopraggiunti limiti di età; il numero delle donazioni si attestano, mediamente nel corso di ogni anno, sulle 250 unità.
 
Le giornate di raccolta sono organizzate presso l’Ospedale di Grumo in 4 domeniche all’anno, (quest’anno saranno rispettivamente: 08 febbraio – 22 marzo – 25 ottobre -6 dicembre),  altre due giornate di raccolta vengono organizzate in occasione dei lunedì successivi alle due feste patronali di San Rocco e di Monteverde; in questo caso la donazione viene fatta con l’autoemoteca del Policlinico di Bari, stazionato davanti al Municipio di Grumo.
 
L’associazione Fratres di Grumo Appula, in occasione del nuovo anno, invita il lettore, ad avvicinarsi ad essa e a far parte attiva della sua missione.
 Al fine di meglio chiarire, come operiamo, qui di seguito vengono date alcune delucidazioni afferenti la donazione del sangue.
 
DOVE E COME DONARE
 
La donazione di sangue, può essere effettuata presso qualsiasi centro trasfusionale riconosciuto dal Ministero della Salute.
L’intervallo minimo tra una donazione di sangue intero e l’altra, è di tre mesi per gli uomini e donne in menopausa, di sei mesi, invece, per le donne in età fertile.
 
PERCHE’  DONARE
 
Il compito della nostra associazione è quello di educare alla solidarietà, di organizzare le giornate di raccolta sangue, affinché ce ne sia la disponibilità per tutto il periodo dell’anno. L’ideale sarebbe avere una copertura costante e sufficiente per tutto l’anno; tuttavia, soprattutto durante l’estate, la disponibilità di sangue tende a diminuire drammaticamente, perché il grosso dei donatori e non, distratti come sono dalle vacanze, tende a dimenticare che gli ospedali non chiudono per ferie e che i malati non vanno in vacanza; lo spostamento massiccio di turisti, poi,  ironia della sorte, comporta un aumento percentuale di incidenti stradali che inducono a una maggiore necessità di sangue.
Un malato, che necessita di una trasfusione di sangue, non può aspettare che qualcuno, spontaneamente e di buon cuore, vada a donare il proprio sangue; nel frattempo, quel malato ed i suoi congiunti vivono giornate di angoscia, alla ricerca disperata di volontari che si prestino a compensare la sacca di sangue mancante.
Eppure è così facile evitare questi drammatici momenti, basta un po’ di buona volontà, una manciata di minuti e la voglia di rimboccarsi “una sola manica”, come siamo soliti dire scherzosamente, ai nuovi donatori.
 
Il sangue è un mezzo terapeutico preziosissimo, spesso un salvavita indispensabile, ma purtroppo, l’unico modo per averne a disposizione, è la donazione.
Sarebbe auspicabile che ogni persona sana maggiorenne senta il dovere civico di far dono del proprio sangue e che la donazione gratuita, anonima e periodica entri nella mentalità, nella cultura e nelle abitudini di ognuno di noi.
 Vorremmo sperare che tanti giovani facessero questa esperienza per apprezzare il dono della vita ed essere più attenti e solidali verso gli altri.
 
LA SICUREZZA
 
Il donatore, prima di ogni prelievo, viene sottoposto ad un accurato controllo attraverso una serie di esami di laboratorio, che vengono poi spediti a casa gratuitamente; inoltre, viene sottoposto ad un’attenta valutazione della propria storia clinica e a una visita medica.
Il controllo effettuato da un medico, sul candidato donatore o sul donatore periodico, consente da un lato di assicurare qualità alla donazione e sicurezza al ricevente, dall’altro di fare prevenzione garantendo la salute al donatore.
 
 
CHI E’ IL DONATORE
 
Possono donare sangue tutte le persone sane:
1)      di età compresa tra i 18 e i 65 anni;
2)      di peso corporeo superiore ai 50 chilogrammi ;
3)      che siano a digiuno da almeno 8 ore;
 
sono invece temporaneamente esclusi dalla possibilità di donare, per tempo variabile:
1)      donne in gravidanza e in allattamento;
2)      soggetti con malattie infettive;
3)      soggetti che si siano vaccinati di recente e che abbiano subìto interventi chirurgici;
 
sono invece permanentemente esclusi dalle donazioni:
1) soggetti affetti da malattie renali, cardiache, polmonari, ulcere gastroduodenali, patologie allergiche ed emorragiche;
2) soggetti affetti da epatite virale;
3) soggetti affetti da neoplasie maligne, diabetici;
4) alcoolisti e tossicodipendenti,
 
Il donatore è chi, per sensibilità solidale di mutuo soccorso, per senso civico e talvolta a seguito di drammatiche esperienze sanitarie che hanno coinvolto parenti ed amici, si è convinto dell’importanza della donazione di sangue e ha deciso di dare una testimonianza concreta verso la sofferenza, entrando nella grande famiglia di chi dona periodicamente in modo volontario, anonimo e gratuito.
 
I DIRITTI DEL DONATORE
 
Il donatore di sangue, all’atto della donazione ha diritto a ricevere gratuitamente al proprio domicilio, l’esito di tutti gli esami ematici effettuati sulla sua donazione.
I lavoratori dipendenti, compresi gli atipici, hanno diritto all’intera giornata di riposo regolarmente retribuita e alla relativa contribuzione ai sensi degli artt. 13 e 14 della Legge 170 del 1990.

INDICAZIONI UTILI PER LE ORE SUCCESSIVE ALLA DONAZIONE

 Forniamo alcuni consigli che possono risultare utili nelle ore successive alla donazione:
 
1) è opportuno che prima di lasciare il Centro, consumi la leggera colazione che ti è stata offerta; inoltre non devi allontanarti senza aver avuto il consenso dal personale addetto;
2) nelle ore successive alla donazione non devi fumare né devi bere alcolici;
3)  nelle quattro ore successive al salasso, è bene che bevi abbondantemente (almeno 1/2 litro di liquidi) ed é opportuno che continui a bere anche in seguito, in modo da favorire il rapido reintegro del volume del sangue;
4) dopo la donazione del sangue non è consigliabile consumare pasti abbondanti e bere alcolici;
5) se il tuo braccio dovesse iniziare a sanguinare non allarmarti: mettilo in posizione orizzontale ed esercita per 10-15 minuti una pressione leggera e continua proprio sul punto dell'agopuntura, fino. ad arresto del sanguinamento;
6)  se sei venuto in Ospedale in automobile è bene che al ritorno, questa venga guidata da un'altra persona;
7)  la maggior parte delle persone si sente bene dopo la donazione, tuttavia se dovessi avvertire una sensazione di stordimento o di vuoto alla testa e di debolezza, è opportuno che riduca la tua attività. Se dovessero insorgere vertigini, senso di svenimento, ecc. sdraiati e riposati finché non ti sentirai meglio. Qualora dovesse persistere qualsiasi tipo di sintomatologia, consulta un medico o contatta il Centro Trasfusionale;
8) se  eserciti una professione che comporta dei rischi personali o una responsabilità per la sicurezza di altre persone oppure se sei addetto a lavori pesanti o di particolare impegno, devi riposare per almeno 24 ore dopo la donazione. In ogni caso, non devi svolgere una intensa attività atletica né effettuare lavori pericolosi nelle 24 ore successive alla donazione;
9) durante il periodo estivo, dopo la donazione non esporti al sole e non soggiornare in ambienti troppo caldi, mentre è consigliabile assumere una maggiore quantità di liquidi;
10) talvolta accade che nell'area della puntura compaia un'echimosi. Questa colorazione scomparirà nell'arco di pochi giorni e non deve causare alcuna preoccupazione. Di norma la lesione determinata dalla puntura cicatrizza senza difficoltà. Tuttavia se la zona dovesse diventare arrossata e dolente, è opportuno che contatti il medico del Centro Trasfusionale o il tuo medico curante. 

CRITERI DI ESCLUSIONE DALLE DONAZIONI

Esistono malattie infettive come l'epatite e l'AIDS che possono essere trasmesse anche mediante la trasfusione di sangue.
Alcune abitudini di vita espongono maggiormente al rischio di contrarre queste infezioni e quindi trasmetterle; poiché i test di laboratorio non sono sempre in grado di identificare i soggetti infettatisi di recente, si rende necessario escludere dalla donazione (temporaneamente o definitivamente) le persone che possono essersi esposte a questi rischi.
I principali criteri di esclusione sono qui riportati:
 
Esistenza nella storia personale di:
1)       assunzione di droghe;
2)       rapporti sessuali promiscui;
3)       rapporti sessuali con persone sconosciute;
4)       trasfusioni ricevute negli ultimi quattro mesi;
5)       epatite o ittero;
6)       malattie veneree;
7)       positività per il test della sifilide (TPHA o VDRL);
8)   positività per il test dell'AIDS (anti-HIV1/2);
9)   positività per il test dell'epatite B (HBsAg);
10)  positività per il test dell'epatite C (anti-HCV);
11) rapporti sessuali con persone nelle condizioni incluse in questo elenco.
Chi effettua la donazione di sangue compie un atto generoso di profondo significato filantropico, pertanto se hai il solo dubbio di poter creare danno al paziente, devi astenerti dalla donazione.
Il colloquio con il medico, vincolato dal più rigoroso segreto professionale e d'ufficio, potrà aiutarti a chiarire ed a valutare insieme, possibili esposizioni a rischi. Qualora dopo la donazione, ti dovessi rendere conto di aver trascurato di segnalare una delle condizioni illustrate sopra e che comportano l’esclusione dalla donazione, (oltre ad andare personalmente presso il Servizio di Immunoematologia e Trasfusione, che ha curato la raccolta della tua unità di sangue), puoi contattare il medico del Centro Trasfusionale ad uno dei seguenti numeri: 080/3054453-454-455, il quale provvederà ad eliminare l'unità da te donata, assicurando il massimo riserbo e la più totale segretezza.  Ti ricordiamo, inoltre, che la donazione non comporta alcun rischio di contrarre queste infezioni, poiché ad ogni prelievo viene utilizzato materiale sterile che viene eliminato dopo l'uso.
A nome dei nostri pazienti Ti ringraziamo per la sensibilità dimostrata e per aver compreso la grande importanza che hanno queste raccomandazioni.

 
Share
 

REDAZIONE ON LINE

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA
PSICOLOGA
Dott.ssa SETTE

Psicologa Dott.ssa Sette

Service Security

Service Security
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi681
mod_vvisit_counterIeri2634
mod_vvisit_counterQuesta settimana5673
mod_vvisit_counterQuesto mese44773
Grumonline.it