clicca per info
  • CALCIO: UN 18enne GRUMESE APPRODA IN SERIE D ALLA VASTESE, ROCCO AMATULLI

    Venerdì 18 Gennaio 2019 09:52
  • GRUMO APPULA: GIOVEDI 17 GENNAIO 2019 LA PRO LOCO PRESENTA LA"FANòVE DI SAND'ANDUENE"

    Mercoledì 16 Gennaio 2019 11:24
  • GRUMO APPULA: GIOVEDI 17 GENNAIO 2019 BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI

    Martedì 15 Gennaio 2019 10:48
  • GRUMO APPULA: IL 41enne MICHELE COVELLI NUOVO PRESIDENTE DEL COMITATO FESTA DI MELLITTO, ECCO I NOMI DEI COMPONENTI DEL DIRETTIVO

    Lunedì 14 Gennaio 2019 12:58
  • FONDI AI PICCOLI COMUNI, COMUNICATO DELL'ON.FRANCESCA ANNA RUGGIERO (M5S)

    Sabato 12 Gennaio 2019 20:13
  • IL GRUMESE PIER DRAGONE NEL NUOVO VIDEOCLIP "GIUDIZI UNIVERSALI", COVER DI SAMUELE BERSANI

    Giovedì 10 Gennaio 2019 15:57

ALTRE NOTIZIE:     Binetto      Bitetto      Modugno      Toritto

Segui Redazione Online Network su Facebook


World Car - Toritto

WORLD CAR

Stella Revisioni - Officina

Nicola Stella - Revisioni - Elettrauto

Autocarrozzeria-Palmadessa

Cell: 324.5986467

Autocarrozzeria Palmadessa

RACCOLTA DIFFERENZIATA

G R U M O  A P P U L A

(esposizione mastelli tra le 5:00
e le 8:00)
Differenziata Grumo Appula

B I N E T T O

(esposizione mastelli tra le 19:00
e le 23:00)

IN VIGORE DAL 30/10/2016

Autocarrozzeria Palmadessa

RIFIUTI INGOMBRANTI
CHIAMARE:
GRUMO A. 800.036.459
BINETTO
800.999.531

Binettonline.it

Farmacie Grumo App.

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 
Home Notizie INTERVISTA ESCLUSIVA AL GRUMESE NICOLA VENTOLA

INTERVISTA ESCLUSIVA AL GRUMESE NICOLA VENTOLA

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione    Lunedì 22 Luglio 2013 14:52

Qualche giorno fa abbiamo dato la notizia della definitiva assoluzione dell’ex calciatore di Grumo Appula dal “Caso Calcioscommesse”, Nicola VENTOLA. E oggi la nostra Redazione di Grumonline.it ha avuto l’onore di intervistarlo in esclusiva per i nostri fedeli lettori...

 

Qualche giorno fa abbiamo dato la notizia della definitiva assoluzione dell’ex calciatore di Grumo Appula dal “Caso Calcioscommesse”, Nicola VENTOLA. E oggi la nostra Redazione di Grumonline.it ha avuto l’onore di intervistarlo in esclusiva per i nostri fedeli lettori. 

Dopo diverso tempo, Nicola Ventola e la sua famiglia (ndr: sua moglie è la famosa modella internazionale Kartika Luyet) hanno trascorso qualche giorno in Puglia, tra casa al mare e famiglia a Grumo Appula. 

Prima della ripartenza, lunedì 22 luglio abbiamo incontrato Nicola Ventola per una piccola intervista e una serie di curiosità sulla sua vita e sulla sua carriera. 

Ricordiamo che l’ex calciatore Nicola Ventola è stato un idolo dei tifosi baresi e ha militato in Bari, Inter, Atalanta, Siena, Bologna e Novara.  


Ciao Nicola. Innanzitutto ti ringraziamo per averci concesso questa intervista in esclusiva. 

Ciao Mimmo. Qualche mese fa ti avevo promesso che, non appena avessi messo piede a Grumo, ti avrei contattato per un saluto alla Redazione e a tutti i vostri lettori grumesi residenti a Grumo Appula e in tutto il mondo. E per me ogni promessa è debito. 

E’ la prima intervista dopo il ‘caso calcioscommesse’ che tanto ha fatto parlare purtroppo di te. Un’assoluzione dopo un anno e mezzo e la fine di un incubo. Come hai vissuto questo triste periodo della tua vita? 

E’ stato un incubo. Un processo durato un anno e mezzo che mi ha ‘bloccato’ totalmente nel lavoro. Stavo lavorando come commentatore in studio con SKY e stavo per fare dei corsi da Direttore Sportivo e da Allenatore. Poi all’improovviso è ‘piombato’ nella mia vita l’incubo ‘Calcioscommesse’. Non voglio assolutamente dire che il ‘Calcioscommesse’ non esiste, ma io non ho fatto mai nulla! E’ giusto che chi abbia sbagliato dovrà pagare, ma io non c’entravo assolutamente nulla, e alla fine la verità è venuta a galla. C’è stato qualcuno che ha fatto dei nomi, e tutti sono stati mandati nel’ calderone’, colpevoli e innocenti. 

 

Quotidiani nazionali che hanno ‘sbattuto’ la mia foto in prima pagina come fossi un assassino, con titoli come “MAURI E VENTOLA SCOMMETTEVANO CON GLI ZINGARI”, su di me ci sono state accuse assurde e infondate, voci su voci che si andavano a sovrapporre, ma il problema più grave è che nessuno veniva ascoltato.  E io non sono mai stato ascoltato.

 

Però ora non ci voglio pensare più, l’incubo è finito, e mi dispiace per la mia famiglia e per mia madre che hanno sofferto tantissimo per questo ‘caso’. Io sapevo di non aver fatto nulla e sono sempre stato convinto che prima o poi sarei stato assolto da tutte quelle accuse infamanti. 

Da dicembre 2011 fino ad aprile 2013 un anno e mezzo di sospensione da tutte le mie attività, ma ora posso finalmente ricominciare con la mia carriera lavorativa nel mondo del calcio. 


Nicola, ora che sei stato assolto, cosa farai? Che carriera hai deciso di intraprendere? 

Io avevo un contratto con la TV digitale “SKY”, stavo facendo il commentatore alle partite di Serie B nello Studio Sky, e stavo per iniziare una carriera come ‘commentatore tecnico’. Ricordo ancora che mi comunicarono la data dell’’esordio’ da commentatore, a gennaio 2012, in Torino-Albinoleffe di Serie B. 

 

Ero felicissimo, ma qualche settimana prima della partita, giunge come un fulmine a ciel sereno il ‘calcioscommesse’, e come da contratto Sky mi sospese dall’incarico. Sky però si è comportata sempre molto bene nei miei confronti, mi sono stati vicini, mi hanno contattato più volte e mi hanno anche proposto di tornare da loro subito dopo l’assoluzione. 

 

Non tornerò però a Sky. Ho altri progetti in questo periodo della mia vita. Mia moglie Kartika ha aperto un’azienda di smalti negli Stati Uniti, la “Kure Bazar”, e in questi mesi abbiamo vissuto a Los Angeles. 

 

Oltre Sky, devo ammettere che in questi mesi mi hanno contattato tantissime persone del mondo del calcio per diverse proposte. Non voglio fare il nome, ma una squadra importante di Serie B mi ha chiesto di lavorare per loro già in questa stagione 2013/14 come Direttore Sportivo: si tratta di una squadra molto rinomata che punta ad andare subito in Serie A. 

Devo essere sincero, sono stato molto lusingato della loro proposta, però ho dovuto rifiutarla perché per un altro anno dobbiamo stare a Los Angeles, e per me sarebbe stato impossibile intraprendere subito questa nuova carriera. 

Però nel frattempo avevo già intrapreso un nuovo progetto. Il Ministro dello Sport degli Emirati Arabi mi ha contattato come consulente allo sport nella capitale Abu Dhabi: il mio compito sarà quello di organizzare convegni  per rilanciare il calcio negli Emirati, per far emergere la loro Serie A, e con me porterò diversi ‘ospiti’, come allenatori, fisioterapisti e procuratori. Tra loro, porterò con orgoglio anche il mio ex Procuratore Giovanni Bianchini (ndr: è il Procuratore di diversi calciatori famosi di Serie A, come Pandev, Dzemaili, Ogbonna, Biabiny, ecc.). 

Un piccolo passo per tornare nel mondo del calcio, anche se non nego che andare ogni volta da Los Angeles ad Abu Dhabi sarà un piccolo giro del mondo, in paesi che hanno tra loro 12h di fuso orario, e con un volo che mi fa passare tutta l’Asia! 


Quindi il tuo sogno è quello di restare comunque nel mondo del calcio. 

Sì, sono stato orgoglioso di entrare a far parte di questo progetto calcistico internazionale, e pian piano ricomincerò. L’anno prossimo molto probabilmente farò il corso da Direttore Sportivo, perché in questi mesi ho anche deciso che non farò né l’Allenatore né il Procuratore. 


Quindi sei sempre in giro per il mondo per lavoro, però non ti dimentichi mai di Grumo. Oggi già riparti, ma tornerai? 

Come posso dimenticare Grumo? E’ il mio paese, qui vive la mia famiglia, qui vive mia madre. E’ sempre un piacere farci ritorno, e molto probabilmente tra poco più di un mese tornerò….tra un viaggio e l’altro…per stare qualche giorno nel mio paese. Questa volta non siamo stati molto, soprattutto perché abbiamo approfittato del ‘nostro’ caldo estivo per passare qualche giornata al mare, però ci torno sempre volentieri. 

 

Poi in questo paese ci sono i miei ricordi d’infanzia, i miei amici d’infanzia, c’è la mia vita da bambino e da ragazzo! Ricordo tutti i nomi dei miei amici di Grumo con cui giocavo a calcio, ricordo molto volentieri il mio allenatore Franco Moretti. Come posso dimenticarli? Nella vita puoi diventare famoso, ti può succedere di tutto, può succedere di cambiare modo di vivere, ma mai e poi mai potrà capitare di dimenticarsi dei veri amici, di coloro con cui hai passato gli anni più belli. Li ricordo tutti, nessuno escluso. 

 

Tra l’altro mi fa molto piacere anche essere fermato per strada dai grumesi, da coloro che mi salutano o che ricordano con me episodi di 20 o 30 anni fa. Mi è capitato di fare una passeggiata in paese qualche giorno fa, e ho sentito l’affetto dei miei concittadini che mi fermavano per strada per salutarmi e abbracciarmi. E questa è la dimostrazione che non hanno mai smesso di volermi bene.

 

E’ sempre bello tornare a Grumo, e lo porterò sempre nel mio cuore, con gli affetti e le emozioni che ho vissuto qui da bambino. 

Mi dispiace solo non poter rimanere maggiore tempo qui, perché purtroppo a volte la vita ti porta a ‘sballottarti’ da una nazione all’altra, però quando posso torno sempre volentieri. Anche perché qui a Grumo vive la donna più importante della mia vita, mia madre, e perché qui è seppellito mio padre, cui ho fatto visita al Cimitero proprio questa mattina. 

Ti capita di informarti su Grumo? 

Certo! Molto spesso mi connetto al vostro sito Grumonline.it, per sapere cosa succede nel mio paese, per rimanere comunque aggiornato su Grumo e per leggere anche i commenti di Grumonline.it. Uno fra tutti, leggo sempre volentieri i commenti di Tonino Miani, un uomo che è stato grandissimo amico di mio padre, un uomo con cui sono cresciuto e che non dimentico. Approfitto di questa intervista per salutare l’amico Tonino e tutti i lettori miei concittadini. 


Qualche anno fa c’è stata la proposta di intitolare il Campo Sportivo di Grumo Appula a tuo padre, il compianto Vito Ventola, però poi non fu possibile farlo perché non erano ancora passati 10 anni dalla sua morte. Purtroppo da 3 anni quel campo non è più agibile ed è stato distrutto dai vandali. E da 3 anni la Grumese non esiste più, nemmeno con una squadra di Terza Categoria. Che ne pensi? 

Sì, ero a conoscenza della cancellazione della squadra della Grumese, però probabilmente mi era sfuggita la notizia dei vandali che hanno distrutto il Campo Sportivo. E’ un vero peccato, per me lo sport, e nel mio caso il calcio, sono tutto. Sono importantissimi e mi fa veramente male sapere le condizioni del Campo Sportivo e dell’assenza di una squadra maggiore nei Campionati Provinciali e Regionali. E’ un vero peccato e questa notizia mi rattrista molto. Spero che il Campo Sportivo possa tornare presto in vita e spero che anche i bambini e i ragazzi possano tornare presto a giocare in quel campo in cui io sono cresciuto e che porterò sempre nel mio cuore. 


Grazie della tua disponibilità Nicola, sei stato gentilissimo. 

Grazie a te, Mimmo. Sono veramente contento che ci sia un sito internet che tiene ogni giorno aggiornati i grumesi su tutte le notizie locali, quasi in tempo reale. Devo essere onesto e devo dire che voi siete stati tra i primi assoluti in Italia a pubblicare la notizia della mia assoluzione. Siete stati molto tempestivi, e questo è segno che non vi perdete mai nulla di ciò che succede intorno.

Complimenti, continuate così, e spero di rivedervi prestissimo!

 

 

Share
 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Grumonline.it" (clicca qui).

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

REDAZIONE ON LINE

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA

SULLE ALI DELLA LIBERTA'
di Alessandro Fariello
Sulle ali della Libertà

Grumonline.it